La sicurezza che passa sulle strade è senza alcool e droghe

La novità più radicale e importante è quella che riguarda la guida in stato di ebbrezza che andrà in vigore a partire da quest’anno; nuove norme sono state inserite dal Governo all’interno del DDL Anti-Corruzione detto “Legge Spazza Corrotti”. Riguarda la guida sotto l’effetto di alcool e il Codice della Strada.

La Legge 120 del 29/07/2010 introduce il tasso alcolemico “zero”, con l’Art. 33 al Lgs n. 285 del 30 aprile 1992 (Nuovo Codice della Strada), l’Art. 186-bis “Guida sotto l’influenza dell’alcool per conducenti di eta’ inferiore a ventuno anni, per i neo-patentati e per chi esercita professionalmente l’attivita’ di trasporto di persone o di cose”, .
Finito il tempo dei rinvii, chi è colpevole dovrà responsabilmente pagare.

La campagna europea congiunta “Alcool and drug” di Tispol è stata programmata dal network europeo delle Polizie stradali della sicurezza sulle strade. Sviluppa una cooperazione rivolta a ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali, in adesione al piano d’azione europeo 2011-2020.

Va ricordato che in media un europeo (dai 15 anni in su) consuma l’equivalente di 11.3 litri di alcool e l’Italia, nella classifica del consumo medio tra i Stati membri, si trova con Malta nella posizione più bassa.

Con il pacchetto “L’Europa in movimento” inoltre la Commissione anticipa le strategie proposte per una mobilità sicura, pulita e connessa, annunciando azioni da realizzare nel prossimo decennio 2020‐2030 come l’idea, già funzionante in altre Capitali, di inserire nei veicoli un dispositivo che blocca l’automibile per non farla partire qualora il guidatore avesse bevuto molto, obbligandolo in tal modo a prendere un taxi o ad andare a piedi.

Per monitorare i miglioramenti dei Paesi della Ue, sono in via di definizione anche indicatori di prestazione della sicurezza stradale, che l’Italia dovrà fornire e che riguarderanno: velocità, uso dei sistemi di protezione (casco, cinture di sicurezza e seggiolini per bambini), uso di alcool e droghe alla guida, livello di sicurezza del parco veicolare e della rete stradale nazionale, distrazione alla guida, efficienza dei sistemi di soccorso in caso di incidente.

La sicurezza passa dalle strade con regole e norme precise da rispettare. Dire no all’alcool e alle droghe diventa un dovere che riguarda tutte e tutti noi. La vita, sotto ogni forma, è un bene prezioso che va sempre rispettato.

0 Commenti

Lascia un commento

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la tua password?

Lost Password