POST COVID ED ALTRO

GRUPPO DI STUDIO SULL’ECONOMIA REALE RETE LA FENICE CON BONAVIRI

Se le decisioni spettano alla politica sarà sicuramente possibile in questo particolare momento post pandemico orientare alcune linee di spesa e di risorse a favore dello SVILUPPO SOSTENIBILE: cambiando sintonia ed indicando alle imprese e ai privati una direzione futura ecosostenibile e che consideri finalmente le soluzioni richieste dal SOCIAL IMPACT. E sarà, dunque anche, importante dare spazio alla semplificazione delle procedure amministrative in modo che gli investimenti pubblici siano attivati velocemente, favorire il digitale e il lavoro agile, la teleassistenza, le biotecnologie investendo innanzitutto sul capitale umano per rafforzare l’intera filiera dell’infrastruttura culturale, dell’Alta formazione e della didattica a distanza.

Noi della RETE LA FENICE CON BONAVIRI abbiamo lavorato incessantemente da anni per stimolare e tenere accesa questa dialettica e questo dibattito anche nella PROVINCIA FRUSINATE che però, purtroppo, è lontanissima dal formulare una visione sistemica innovativa preferendo rimanere un entroterra elefantiaco invischiato in giochi di egomonie, potestà,convenienze,domini che condizionano negativamente la crescita economica e sociale dello stesso frusinate.

Basti pensare che in Italia i fondi di coesione europei e nazionali del 2014/2020 ancora non sono stati utilizzati ne dallo Stato ne dalle Regioni per i progetti nel Mezzogiorno. E basti dire che nel decreto Cura Italia sono stati inseriti ben 17 punti che riguardano la RIGENERAZIONE URBANA mentre in queste ore si sta lavorando ad un provvedimento Dl semplificazioni per lo sfoltimento delle procedure e per l’ approvazione dei progetti delle opere e delle gare.
Un cambiamento di prospettiva con un messaggio chiaro alla burocrazia: non fare diventerà più rischioso che fare. I primi chiarimenti politici si aspettano in settimana prossima insieme alla bozza di un primo testo.

Ci auguriamo che anche i decisori ciociari si allineino a questo cambio di passo. Almeno ora ci riusciranno o continueranno a voltare le spalle alle loro cittadine e cittadini

0 Commenti

Lascia un commento

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la tua password?

Lost Password